Fiorinda, per combattere la violenza di genere




NAPOLI - Cresce vertiginosamente il numero delle vittime di violenza di genere. A Napoli, Fiorinda, casa d'accoglienza per donne maltrattate, garantisce protezione e tutela sostenendo e promuovendo i diritti delle donne. In collaborazione con le attività del centro antiviolenza del comune di Napoli, Fiorinda è una possibilità reale per uscire da situazioni difficili. «La violenza sulle donne non è fatta solo di femminicidio, botte o maltrattamento fisico - spiegano gli esperti del settore - ma anche di violenza psicologica, fatta di intimidazioni, umiliazioni, vessazioni piccole o grandi che siano e che rendono la vita della donna più faticosa, a volte insopportabile». «La violenza ha diverse sfaccettature ed è anche economica - continuano -  caratterizzata dal controllo dello stipendio, dal divieto di lavorare o dall'impossibilità a prendere iniziative economiche in totale autonomia.  Sono sinonimo di violenza anche quelle relazioni incentrate sul dominio, sul possesso, sulla sessualità femminile come sessualità di servizio». «È arrivato il tempo di dire basta, sono troppe sono le vittime che subiscono in silenzio e non si ribellano e che spesso finiscono per credere di meritarla davvero. Porre fine a tutto questo non è impossibile, basta solo acquisire maggiore autostima» a predicarlo sono gli addetti ai lavori presso la casa di accoglienza Fiorinda, luogo di solidarietà che aiuta le donne ad uscire dalla violenza. Il progetto, promosso e finanziato dal comune di Napoli, ha sede in un bene confiscato alla camorra e tra le innumerevoli attività offerte è previsto il sostegno legale nella forma di consulenza, di assistenza e di aiuto nelle pratiche legali, oltre che il supporto psicologico garantito sia alle donne che ai minori vittime di violenza i quali potranno essere seguiti da esperti di psicologia infantile e dell'età evolutiva.

La casa di accoglienza Fiorinda è aperta 24 ore su 24 e per maggiori informazioni è possibile telefonare allo 081/0172883

© Riproduzione riservata