Mercoledi 16 agosto 2017 23:52

La Cumana di Montesanto intitolata a Petru, il suonatore ucciso dalla camorra




NAPOLI - Era il 26 maggio del 2009 quando Petru Birladeanu, giovane musicista che si guadagnava da vivere suonando il suo organetto per i viaggiatori della funicolare, venne ucciso in una "stesa" di camorra messa in atto da otto uomini affiliati al clan dei Sarno. Colpito da una raffica di proiettili, Petru si trascinò all'interno della stazione di Montesanto, spirando tra le braccia della moglie.  Ora, a sette anni esatti di distanza, si è deciso che la stazione della Cumana di Montesanto sarà intitolata alla giovane vittima innocente di camorra. «Nella convinzione che la memoria sia uno strumento essenziale per combattere l'indifferenza e l'assuefazione alla violenza camorristica - si legge in una nota - Eav ha deciso, in accordo con l'assessorato all'Istruzione, Politiche sociali e Sport della Regione Campania, e su proposta del presidio di Libera Vomero-Arenella e della Fondazione Polis, di intitolare la storica stazione di Montesanto a Petru Birladeanu». La cerimonia è prevista per mercoledì 26 maggio, alle ore 10.30, nel corso della quale sarà posta una targa in memoria di Petru. © Riproduzione riservata