Giovedi 17 agosto 2017 17:22

Terra dei fuochi, incendio nell’ex discarica Resit. «Salute dei cittadini a rischio»




GIUGLIANO – Un rogo di vaste proporzioni si è sviluppato questo pomeriggio nell’ex discarica Resit situata al confine tra i comuni di Giugliano e Parete, da tempo sottoposta a sequestro nell’ambito delle indagini relative alla Terra dei Fuochi. L’incendio si sarebbe sviluppato nel giro di pochi minuti dopo che la copertura del sito avrebbe preso fuoco, sprigionando nell’aria una densa nube di fumo visibile a decine di km dall'area del rogo.

Oltre ai Vigili del fuoco, impegnati nel sedare le fiamme, presente sul luogo dell’incendio anche il sindaco di Giugliano, Raffaele Vitale che, intrattenendosi con i giornalisti presenti sul posto, ha espresso preoccupazione e rammarico per i continui roghi tossici che affliggono i comuni della zona. «Siamo di fronte all'ennesimo episodio che mette a rischio la salute di migliaia di persone - ha dichiarato il primo cittadino - non è più possibile tollerare l'inerzia delle istituzioni preposte alla messa in sicurezza e alla vigilanza dell'area. I sindaci e i cittadini non possono pagare per responsabilità altrui ne tantomeno fronteggiare da soli l'emergenza ambientale del territorio. Chiedo al ministro dell'Ambiente Galletti e al governatore De Luca di aumentare subito la sorveglianza nella zona per impedire episodi analoghi a quello odierno, ma soprattutto auspico la convocazione di un tavolo di confronto per avviare definitivamente la bonifica di una delle aree piu' martoriati della nostra regione, dove ci sono decine e decine di discariche e il grande problema delle ecoballe stoccate tra Taverna del Re e Lo Spesso».

© Riproduzione riservata