Venerdi 18 agosto 2017 07:01

Tenta di fuggire scappando sui tetti di Bagnoli, arrestato ladro acrobata




NAPOLI - Sono fuggiti scavalcando muri e recinzioni, ma uno dei due è stato riacciuffato e bloccato dai poliziotti. Protagonisti del rocambolesco inseguimento avvenuto alle prime luci dell'alba in via Po due uomini segnalati alle forze dell'ordine dai residenti della zona, che hanno notato i due chiaramente intenti a scassinare la porta d'ingresso di un'abitazione. Raggiunta la palazzina, i poliziotti hanno individuato i ladri, che hanno tentato di far perdere le loro tracce nascondendosi tra le arie verdi dello stabile. Inutili gli avvertimenti degli agenti: i due, infatti, non si sono arresi, ma anzi hanno intrapreso una spericolata fuga scavalacando le recinzioni e i muri presenti all'interno della palazzina. Ad avere la peggio è stato un georgiano di 29 anni che, una volta accerchiato dagli uomini della Polizia, ha iniziato ad arrampicarsi sulle grondaie e sui balconi del primo piano pur di sfuggire alle forze dell'ordine, per poi opporre ulteriore resistenza una volta catturato colpendo gli agenti con calci e pugni. Il 29enne è stato trovato in possesso di un cacciavite e di altri materiali da ferramenta abitualmente impiegati dai ladri per introdursi negli appartamenti, oltre che di una dose di stupefacente. Nessuna traccia invece dell'altro malvivente, riuscito a dileguarsi durante l'inseguimento. Il 29enne georgiano verrà processato domani per direttissima: è accusato di tentato furto in abitazione e resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. © Riproduzione riservata