Mercoledi 20 settembre 2017 21:53

Marano. Fermati sulla A16 con mezzo chilo di cocaina, due pregiudicati in manette




MARANO DI NAPOLI - Erano diretti verso l'Irpinia con mezzo chilo di cocaina in auto, ma il loro viaggio si è concluso presso gli uffici della Compagnia della Guardia di Finanza di Avellino. I due soggetti, di 41 e 34 anni, residenti a Marano di Napoli sono stati fermati da una pattuglia della Compagnia di Avellino, in servizio di controllo economico del territorio lungo la A-16. Dinanzi al nervosismo dei due soggetti al momento dello stop, gli agenti hanno deciso di effettuare una accurata perquisizione della Fiat Panda su cui viaggiavano, rinvenendo abilmente nascosto in una borsa riposta sul sedile posteriore, tra asciugamani bianchi, un involucro di cellophane trasparente sigillato sottovuoto contenente sostanza stupefacente risultata essere “cocaina” per un peso complessivo pari a 512 grammi, di qualità purissima. I due, già gravati da numerosi precedenti di polizia (in particolare, il primo già condannato per reati concernenti sostanze stupefacenti ed il secondo sottoposto in passato a misura di prevenzione personale), sono stati arrestati e condotti ad Avellino. Contestualmente, è stato allertato il Reparto del Corpo, territorialmente competente sulla zona di residenza dei due soggetti, che ha perquisito i domicili dei due arrestati, sequestrando ulteriori 21 grammi di cocaina, abilmente nascosti all'interno di un paio di scarpe da uomo. Oltre alla sostanza stupefacente per complessivi grammi 533, sono stati sottoposti a sequestro 3 telefoni cellulari e denaro contante per euro 120. Non si esclude che la sostanza stupefacente fosse destinata a rifornire il territorio irpino ove, ulteriormente tagliata, avrebbe consentito la cessione al dettaglio con ingenti guadagni. I due arrestati sono stati giudicati per direttissima. Il Giudice del Tribunale di Avellino nel convalidare l’arresto dei due soggetti, ha disposto la custodia cautelare degli arresti domiciliari. © Riproduzione riservata