Martedi 24 aprile 2018 18:20

Napoli, lutto cittadino per Gerardo Marotta. Il cordoglio di de Magistris

26 gennaio 2017



NAPOLI - Il sindaco Luigi de Magistris ha proclamato il lutto cittadino per la giornata di sabato 28 gennaio, in occasione dei funerali in forma laica di Gerardo Marotta che si svolgeranno a partire dalle ore 12 a Palazzo Serra di Cassano, nella sede dell’istituto di studi Filosofici da lui fondato. In occasione dei funerali le bandiere di Palazzo San Giacomo e del consiglio comunale saranno a mezz'asta.

Articoli correlati

È morto Gerardo Marotta, addio al fondatore dell'Istituto Studi Filosofici

Funerali in forma laica previsti per sabato

Il primo cittadino partenopeo, attraverso una nota, ha espresso il proprio cordoglio per la scomparsa. «È morto Gerardo Marotta. La città perde un grande uomo, stimato in tutto il mondo, soprattutto per la sua instancabile guida dell'Istituto Italiano degli Studi Filosofici. Io perdo anche un amico. Gerardo era un profondo pensatore libero, un filosofo acuto e sensibile, uno storico, un maestro di immensa cultura. Un faro, un punto di riferimento per tutte le generazioni».

«Rivoluzionario fino alla fine - prosegue de Magistris -, sempre dalla parte della libertà e della giustizia. In prima linea nella lotta per i diritti. A Gerardo mi legavano sentimenti di grande affetto, dai tempi della magistratura, fino agli ultimi giorni. L'ho sentito sempre vicino». «Ai familiari l'abbraccio della Città che amava. Napoli ricorderà per sempre Gerardo, l'Avvocato Marotta, un uomo esile, ma dalla grande potenza morale. In lui convivevano, in spirito libertario, etica e diritto, filosofia e politica, storia ed economia. Ciao Gerardo, Napoli perde un grandissimo uomo di cultura», conclude il sindaco.

© Riproduzione riservata