Venerdi 20 luglio 2018 16:42

Rifiuti, De Luca: «Entro il 2018 tredici nuovi impianti di compostaggio»
«Puntiamo sulla raccolta differenziata, che deve arrivare al 65%, e sugli impianti di compostaggio che non producono emissioni, come si può vedere a Salerno»

26 gennaio 2017

NAPOLI - Il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, ha annunciato la realizzazione di 13 impianti di compostaggio con un investimento di 230 milioni di euro per il trattamento della frazione umida della raccolta differenziata. Il piano, che va a scalzare quello proposto da Stefano Caldoro, ha come obiettivo la gestione delle 750mila tonnellate di umido in modo da evitare di trasportare i rifiuti altrove aumentando i costi.

«Non costruiamo - ha dichiarato De Luca, come si apprende da Il Mattino - nuovi termovalorizzatori, che comunque richiedono un investimento di 300 milioni che non ci sono e potrebbero entrare in funzione tra cinque anni. Invece scegliamo di puntare sulla raccolta differenziata, che deve arrivare al 65%, e sugli impianti di compostaggio che non producono emissioni, come si può vedere a Salerno. L'importante è finire tutti gli impianti entro il 2018». Il programma è stato concordato con i sindaci che si sono dimostrati disponibili, vedendo in esso un risparmio di 50 euro a tonnellata che può consentire ai Comuni di abbassare le tasse.

© Riproduzione riservata