Mercoledi 13 dicembre 2017 06:21

Ancora atti vandalici contro autobus Anm: oggetto scagliato su finestrino in frantumi




NAPOLI - Siamo alle solite. L'ennesimo atto vandalico ai danni degli autobus Anm si è verificato ieri sera ai danni del R5. L'autobus percorreva via Labriola, a Secondigliano, quando è stato colpito da un oggetto che ha danneggiato il finestrino laterale mandandolo in frantumi. Le schegge di vetro hanno colpito alcuni passeggeri presenti all'interno del mezzo di trasporto che fortunatamente non hanno riportato ferite. «Non è la prima volta che sono vittima di atti vandalici - dice l'autista, C.N. da 17 anni in Anm - con questa è la terza volta in pochi mesi. Non saprei dire cosa ha colpito il bus, non ho visto e notato nulla, forse una pietra o un colpo di pistola». Il conducente ha poi informato la polizia per sporgere denuncia ed effettuare i rilievi del caso. «Sono mesi che continuiamo a denunciare questo pericoloso fenomeno - dice Adolfo Vallini del coordinamento Usb e rappresentante dei lavoratori per la sicurezza - visto l'alto numero dei casi di autobus colpiti da pietre o corpi contundenti che, oltre a mettere a rischio l'incolumità dei passeggeri e dei nostri autisti, stanno causando notevoli danni economici all'azienda e al tempo stesso limitano il servizio. Tra aggressioni, risse, borseggiatori, sassaiole e colpi di pistola - conclude Vallini - lavorare alla guida dei bus è diventato una vera odissea». © Riproduzione riservata