Giovedi 17 agosto 2017 17:24

Arrestato Pasquale Scotti, preso in Brasile il boss della Nco di Cutolo




RECIFE (Brasile) - Dopo 31 anni di latitanza, è arrivato il momento dell'arresto per Pasquale Scotti, uno dei boss della Nco, il clan camorristico di Raffaele Cutolo che imperversò a Napoli tra la fine degli anni settanta e i primi anni ottanta. Scotti, 57 anni, è stato arrestato a Recife, in Brasile, grazie ad un'operazione condotta dalla Squadra Mobile della Questura di Napoli, il servizio centrale operativo e l'Interpol. Ad incastarlo, la comparazione delle impronte digitali. Il criminale, latitante da quando aveva 26 anni, era ricercato per vari reati. La sua latitanza era iniziata il 23 dicembre 1984 quando era evaso dall'ospedale civile di Caserta dove era stato ricoverato per una ferita alla mano. Pascalino 'o Collier, soprannominato così per un costoso regalo alla moglie di Cutolo, era ricercato in campo internazionale dal 1990. Su di lui pende una condanna all'ergastolo, emanata nel 2005. Scotti faceva parte della lista, edita dal Ministero dell'Interno, dei 30 latitanti più pericolosi. © Riproduzione riservata