Venerdi 18 agosto 2017 22:09

Diele: «Sono eroinomane e mi dichiaro colpevole». E va ai domiciliari
Prime dichiarazioni dal carcere di Domenico Diele, arrestato con l'accusa di omicidio stradale dopo aver travolto e ucciso una donna in provincia di Salerno

26 giugno 2017



SALERNO - Prime dichiarazioni di Domenico Diele dopo l'arresto in seguito all'investimento di una donna mentre era al volante sotto effetto di droghe. «Sono in crisi di astinenza ma è giusto che io soffra, posso resistere», dice Diele, che ha incontrato il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, in visita al carcere di Fuorni, dove l'attore è stato detenuto fino ad oggi. «Sono dipendente dall'eroina - ammette - ma la droga non c'entra. Mi sono distratto con il cellulare. Secondo il suo racconto avrebbe staccato gli occhi dalla strada per digitare sullo smartphone, impattando la donna che era alla guida del suo scooter. L'attore, però, è risultato positivo alla cannabis e agli oppiacei nei test condotti dopo l'incidente.

Articoli correlati

Investe ed uccide 48enne nel salernitano, arrestato l’attore Domenico Diele

Ora Diele è accusato di omicidio stradale e rischia una lunga pena. Ma non cerca scappatoie. «Sono colpevole - dice - ma cercherò di farmi perdonare». La sua intenzione, ha riferito Borrelli all'AdnKronos, è quella di incontrare il padre della vittima e confessargli le sue colpe, oltre ad offrire un sostegno economico alla famiglia. Intanto il gip del tribunale di Salerno ha disposto gli arresti domiciliari con braccialetto elettronico. Diele lascerà il carcere di Fuorni e tornerà nella sua casa di Roma.

© Riproduzione riservata