Mercoledi 20 settembre 2017 07:40

Piazza Garibaldi, bonifica straordinaria. Ripulito il salotto del buco




NAPOLI - Bonifica straordinaria in piazza Garibaldi per smantellare o perlomeno contrastare il degrado in cui versa la porta turistica di Napoli. Sono mesi che albergatori e commercianti lottano contro le decine di tossicodipendenti che hanno fatto della zona tra gli ingressi della linea 1 e 2 della metropolitana il "salotto del buco". Tutto è scattato dopo l'articolo denuncia de La Repubblica che ha descritto la penosa situazione della "nuova" piazza Garibaldi di Dominique Perrault, le facce atterrite dei turisti e la preoccupazione dei gestori degli hotel della zona in un momento storico in cui, vista la ripresa del turismo nella città partenopea, non ci si può permettere di perdere clienti. Così,  nella mattinata di ieri, è scattata la bonifica con tre mezzi dell'Asia impegnati e otto uomini della municipale a coordinare l'intervento tra decine di siringhe, cocci di bottiglia, cartoni e avanzi di cibo. Polizia municipale che tornerà, con il ritorno dalle ferie di quasi tutto il personale, al pattugliamento fisso fino alle 21 e quello mobile fino alle 2 del mattino. Una sorta di "guerra quotidiana" per i vigili che se da un lato se la devono vedere con i tossicodipendenti dall'altra si ritrovano ad affrontare il suk Garibaldi con ambulanti e truffatori sempre più sprezzanti della divisa. Il ritorno prepotente della siringa è un problema che non scomparirà con la fine dei lavori ma semplicemente si trasferirà , con ogni probabilità, alle spalle della stazione. Una questione, l'esercito di disperati e criminali comuni, alla quale l'attuale amministrazione dovrà prestare un'attenzione sempre maggiore se vorrà puntare, come sta facendo, sul turismo senza accontentarsi delle visite "mordi e fuggi" dei crocieristi. © Riproduzione riservata