Venerdi 22 settembre 2017 03:00

Napoli. Soffocato dai debiti: imprenditore si impicca nel suo garage a Pianura

27 febbraio 2017



NAPOLI - Dramma della disperazione a Napoli, dove un piccolo imprenditore si è tolto la vita impiccandosi all'interno del suo garage. E' accaduto in via Parroco Giustino Russolillo, nel quartiere Pianura: la vittima, di 54 anni, si è arrampicato su una scaletta dopodichè si è stretto una corda attorno al collo:  Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118, che non hanno potuto far altro che constatare il decesso, e le volanti della Polizia.

La lettera d'addio

Prima dell'estremo gesto, l'uomo ha lasciato un biglietto rivolto ai figli e alla moglie. «Non sono un vigliacco»: questo il contenuto della missiva, in cui ha spiegato alla sua famiglia di non farcela più, prostrato dalle troppe umiliazioni subite. Non è ancora chiaro il riferimento, ma sembra che l'imprenditore - titolare di un negozio di articoli sportivi - fosse in gravi difficoltà economica, e che avesse recentemente ricevuto un decreto ingiuntivo che avrebbe seriamente inciso sulla sua situazione finanziaria già fortemente compromessa.

© Riproduzione riservata