Domenica 19 novembre 2017 16:44

Alberi tagliati al Bosco di Capodimonte, il panorama è una distesa di tronchi




NAPOLI - Una distesa di rami monchi. Così appare una porzione dello spettacolare Bosco di Capodimonte. La denuncia arriva da Legambiente Napoli Centro Storico che su facebook denuncia: «Un orrore senza fine, il patrimonio arboreo del Real Bosco di Capodimonte falcidiato all'insaputa della città. È questo il "nuovo corso" per valorizzare il patrimonio artistico e culturale di Napoli di cui si vanta il Bellenger?» L'atto di accusa è rivonto al direttore del Museo di Capodimonte dopo la capitozzatura degli alberi radicati in una parte scoscesa del bosco. A quanto pare, si è deciso di procedere con la potatura invasiva per aprire uno spiraglio di panorama sulla città. L'effetto, però, è tutt'altro che gradevole agli occhi. Oltre la bruttezza della distesa di tronchi disadorni, c'è anche da mettere in conto la riduzione di uno dei polmoni di verde della città. Intervenire in tal modo significa amputare una riserva d'ossigeno immersa in una metropoli ad alto tasso di inquinamento. Al di là dell'impatto visivo, la scelta non è piaciuta a molti napoletani. Qualcuno esulta per il panorama ritrovato ma in tanti, sui social, protestano. © Riproduzione riservata