Venerdi 24 novembre 2017 10:06

Cuccioli venduti senza pagare le tasse, maxi sequestro da 9 milioni

27 marzo 2017



CASERTA - Un decreto di sequestro preventivo di beni e disponibilità finanziarie per circa 9 milioni di euro è stato eseguito, questa mattina, dai  militari del Gruppo della Guardia di Finanza di Aversa, nell'ambito di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord. Il provvedimento cautelare è stato emesso dal gip del foro aversano nei confronti di amministratori e gestori di fatto di tre società con sede nelle province di Caserta e Napoli. I destinatari  sono accusati di reati tributari  riguardanti un'evasione fiscale commessa tra il 2011 e il 2016.

Il sequestro scaturisce da un'approfondita attività di indagine che ha permesso di appurare l'esistenza di un'articolata rete di società, intestate anche a consapevoli prestanome, volte a commercializzare cuccioli di razza provenienti da stati esteri (essenzialmente Ungheria) e che, secondo l'ipotesi accusatoria, realizzano ingenti profitti attraverso l'omesso pagamento delle imposte in Italia.

© Riproduzione riservata