Mercoledi 20 settembre 2017 09:25

Dopo il caffè sospeso arriva il gelato sospeso per i bimbi meno fortunati




NAPOLI - Dopo il "caffè sospeso" arriva il "gelato sospeso". Così come si prende un un caffè e se ne pagano due lasciando il secondo al primo che alla cassa chiederà “c’è un caffè pagato”, dal 31 luglio lo si potrà fare anche con il gelato. Chiunque potrà prendere un gelato e pagarne due, il secondo sarà per la prima famiglia in difficoltà economica che entrerà nel negozio chiedendo se c’è un gelato in sospeso. Tante sono le gelaterie di Napoli e provincia che hanno preso parte all'iniziativa il cui elenco è possibile visualizzarlo sul sito www.salvamamme.it, gruppo promotore dell'idea. «Ogni bambino - spiegano il consigliere regionale Francesco Borrelli e Gianni Simioli del programma radio La Radiazza - che appoggia l’iniziativa chiede un gelato, ma non tutti i genitori possono corrispondere a questa piccola richiesta in un momento di crisi come questo. Comprando, però, un gelato per se o per i propri bambini, è possibile lasciarne uno “sospeso”». Il progetto partirà il 31 luglio e terminerà il 31 agosto e le gelaterie aderenti predisporranno un vaso trasparente nel quale chi vuole, può mettere l’offerta per i gelati “sospesi”. La gelateria, poi, emetterà regolarmente lo scontrino al momento della consegna del gelato alla famiglia che lo richiederà. © Riproduzione riservata