Martedi 21 novembre 2017 03:47

Sequestrata e picchiata dall’ex compagno, salvata dai carabinieri




SAN FELICE A CANCELLO (CASERTA) - E' stata la prima persona di cui hanno sospettato quando una donna ha chiamato i carabinieri per denunciare la scomparsa della madre. Un marocchino di 57 anni è stato arrestato in provincia di Caserta con l'accusa di lesioni e sequestro di persona. I carabinieri, dopo l'allarme lanciato dalla figlia, hanno avviato le indagini che hanno condotto subito alla dimora dell'ex compagno della donna. Dopo un primo tentativo di farsi aprire i militari hanno fatto irruzione nel monolocale a San Felice a Cancello dove  hanno trovato la 64enne scomparsa visibilmente scossa e controllata a vista dal 57enne marocchino. Le macchie di sangue presenti sui vestiti della donna hanno indotto i carabinieri ad accusare l'uomo anche di lesioni oltre che di sequestro di persona.