Giovedi 17 agosto 2017 23:20

Partita la bonifica del fiume Sarno, al via alla pulitura degli argini




POMPEI (NA) - Sono partiti i lavori di bonifica del fiume Sarno e della messa in sicurezza di via Ripuaria, la stessa strada sulla quale tre anni fa persero la vita una madre e una figlia, la cui auto finì nelle acque del fiume, a Pompei. Contestualmente a questi lavori si è proceduto alla mappatura di tutti gli scarichi abusivi del Sarno, entro il tratto che costeggia l'area che va da Castellammare di Stabia a Pompei.

A dare la notizia dei lavori è il vicepresidente della commissione al bilancio della Regione Campania, Alfonso Longobardi: «Inizia oggi una storica operazione di riqualificazione ambientale che riguarda il fiume Sarno e, come sta già avvenendo da giorni, i suoi affluenti, i canali Marna e San Tommaso».

A occuparsi dei lavori è la Sma Campania, i cui tecnici e operai sono ora al lavoro per rimuovere rifiuti e ingombrani, per ripulire e mettere in sicurezza le sponde del fiume. Il tutto avviene sotto la supervisione di Guglielmo Cascone, comandante della capitaneria di porto di Castellammare di Stabia, e di Gaetano Petrocelli, comandante della Municipale di Pompei. La capitaneria, inoltre, avrà il compito di monitorare e, dunque, di tracciare la mappatura degli scarichi abusivi.

Un lavoro, quello della bonifica del Sarno, che nasce da una collaborazione istituzionale alla cui testa vi è la Regione Campania, seguita dalla guardia costiera, il consorzio di bonifica del Sarno, l'ente parco del bacino idrografico del Sarno, la società che si occupa dei lavori e, naturalmente, i comuni di Castellammare di Stabia, Pompei e Sant'Antonio Abate.

© Riproduzione riservata