Martedi 16 ottobre 2018 19:17

Botti di Capodanno, l’appello di Codacons ai sindaci: «Intervenite con un’ordinanza che li vieta»
Per Tanasi esplodere i botti rappresenta: «Una primitiva e pericolosa usanza che ogni anno provoca centinaia di feriti, anche gravi, ma anche una pseudo moda che costituisce un problema serio per la salute»

27 dicembre 2016

«Basta con i fuochi d'artificio di fine anno». E' l'appello di Francesco Tanasi, segretario nazionale del Codacons, ai sindaci italiani che hanno il potere, con un'ordinanza, di vietarli.

Tanasi, nel chiedere anche l'intervento del ministro dell'Interno, ha ricordato che già sono diverse le città che hanno accolto la richiesta vietando i botti. «Non si tratta, infatti, solo di una primitiva e pericolosa usanza - spiega in una nota - che ogni anno provoca centinaia di feriti, anche gravi, ma anche di una pseudo moda che, al di là degli incidenti, costituisce comunque un problema serio per la salute, in particolare per bambini, anziani ed animali».

Intanto, stamane a San Gennaro Vesuviano, in provincia di Napoli, i carabinieri hanno sequestrato oltre tre quintali di di fuochi d'artificio in un negozio di genere alimentare che avrebbero potuto fruttare fino a 30mila euro.

© Riproduzione riservata