Automobilista aggredito da lavavetri al semaforo: non aveva voluto pagare




NAPOLI - Tentata rapina aggravata, possesso di oggetti atti ad offendere e mancata ottemperanza all'ordine del Questore di lasciare il territorio nazionale. Sono questi i reati in cui è incappato, nella giornata di ieri, un lavavetri di 32 anni, responsabile di un'aggressione ai danni di un'automobilista. E' accaduto a Napoli, al semaforo tra corso Umberto I e piazza Garibaldi. L'uomo, di nazionalità nigeriana, approfittando come di consueto del semaforo rosso, aveva appena lavato il parabrezza di una Fiat Panda, senza però che l'automobilista lo avesse autorizzato a farlo. Al diniego della richiesta di pagamento per il servizio appena effettuato, il lavavetri ha impugnato l'arnese da lavoro pronto a colpire il finestrino dell'auto, ma è stato bloccato in tempo da alcuni agenti di Polizia che, incolonnati anche loro nel traffico, hanno assistito al litigio e sono riusciti a intervenire tempestivamente. Il 32enne è stato arrestato e sarà giudicato oggi per direttissima. © Riproduzione riservata