Mercoledi 22 novembre 2017 08:29

Omicidio Materazzo, impossibile stabilire le cause della morte di Lucio
Dalla riesumazione della salma di Lucio Materazzo non è stato possibile stabilire le cause del decesso, avvenuto nel 2013

28 marzo 2017



NAPOLI - Non è possibile stabilire le cause del decesso. Sarebbero queste, secondo indiscrezioni, le conclusioni del consulente incaricato dalla procura di esaminare il cadavere Lucio Materazzo, padre di Vittorio,  l'ingegnere ucciso a coltellate lo scorso novembre davanti alla sua abitazione di Napoli. La salma dell'uomo, morto nel 2013 all'età di 81 anni, era stata riesumata nei giorni scorsi nella speranza di trovare informazioni utili a ricostruire le cause che avevano determinato il decesso.

Vittorio Materazzo, prima di essere ucciso, aveva ipotizzato che il padre non fosse morto per cause naturali ma in seguito a una aggressione. Tentò di far riaprire in caso con un esposto in Procura nel 2014, ma il caso fu poi archiviato. La riesumazione è stata disposta dalla Procura dopo l'omicidio di Vittorio, per il quale è indagato il fratello minore Luca che è ricercato dal 19 dicembre 2016. Luca è anche indagato, come atto dovuto dopo la riapertura del fascicolo, per la morte del padre. L'esame del medico legale avrebbe accertato comunque l'assenza di fratture.

© Riproduzione riservata