Venerdi 24 novembre 2017 15:49

Ospedale Cardarelli, attivata l’unità crisi: scatta l’emergenza afflusso

28 aprile 2017



NAPOLI - «L’afflusso di pazienti al nostro pronto soccorso sta rapidamente aumentando e prevediamo che con l’approssimarsi del primo maggio la situazione, già molto complessa negli ultimi due week end, possa diventare estremamente seria. Per gestire l’emergenza e governare questi flussi straordinari, dalle 7.30 di questa mattina ho disposto presso la direzione generale l’insediamento della nostra Unità di Crisi». L'annuncio è arrivato questa mattina dal direttore generale del Cardarelli Ciro Verdoliva. L’attivazione automatica dei protocolli definiti per le situazioni d’emergenza e la gestione della situazione grazie al lavoro dell’Unità di Crisi servirà a garantire la continuità assistenziale. Come da protocollo la direzione strategica ha intensificato i contatti con tutte le altre Aziende Ospedaliere chiamate dalla Regione a contribuire per l’individuazione di ulteriori disponibilità di posti letto.

La situazione

Pronto Soccorso, accessi medi negli ultimi 15 giorni: 230

Situazione barelle

Unità Operativa di Medicina d’urgenza: 9
Unità Operativa Chirurgia d’urgenza: 17
Unità Operative di Ortopedie: 2
Unità Operativa di Osservazione Breve Intensiva: 27

«Siamo a lavoro per governare l’emergenza - spiega Verdoliva in una nota - e come sempre garantire assistenza a chi si affida a noi. Voglio ringraziare sin d’ora tutti i cardarelliani per il lavoro straordinario che fanno e per l’impegno eccezionale al quale saranno chiamati sino alla fine di questa emergenza che si somma alla normale straordinarietà quotidiana». «L’obiettivo è ancora una volta quello di tornare nel più breve tempo possibile ad una normale condizione di accoglienza e di lavoro. Come sempre noi siamo qui per garantire salute». Al fine di agevolare il lavoro dei professionisti dell’informazione, e rendere l’idea del lavoro svolto, la direzione generale trasmette di seguito i dati certificati relativi alla presenza di barelle nell’ospedale, venerdì 28 aprile 2017 alle ore 7,30 (dati rilevati dal sistema informatico aggiornato in tempo reale).

 

© Riproduzione riservata