Venerdi 24 novembre 2017 12:30

Il sindaco de Magistris ricorda Bud Spencer: «Era napoletano, prima che italiano»




NAPOLI - Il mondo del cinema italiano è sconvolto dalla morte di Bud Spencer. L'indimenticabile attore napoletano, al secolo Carlo Pedersoli, si è spento ieri all'età di 86 anni. Interprete in coppia con Terence Hill di un filone a base di comicità, scenari esotici e scazzottate che ha fatto epoca negli anni settanta e ottanta, Bud Spencer non ha mai dimenticato le sue origini. Anzi. All'indomani della morte, il sindaco di Napoli de Magistris ha ricordato, in una nota, la napoletanità che contraddistingueva l'attore. «A marzo dello scorso anno - ha scritto il sindaco - lo festeggiammo a Palazzo San Giacomo con un tributo alla sua splendida carriera. Lui diceva sempre che prima ancora di essere italiano era napoletano. E ne era fiero. Se ne va un pezzo di Napoli ma il ricordo della sua arte, della sua bravura sul set e della signorilità che ha contraddistinto la sua vita non ci lascerà mai. Ciao Bud, grande uomo, grande attore e grande sportivo». © Riproduzione riservata