Sabato 18 novembre 2017 18:29

Le fontane della Reggia di Caserta come piscine, la denuncia




CASERTA - «L'area monumentale diventa continuamente il Lido "Mappatella", e come al solito nessun controllo..», è il grido di denuncia lanciato su Facebook dal gruppo "Salviamo la Reggia di Caserta" che ha documentato con testimonianze fotografiche la cattiva abitudine di alcuni ragazzi di usare le fontane della Reggia come piscine comunali. Questa volta ad essere presa di mira  la fontana di Diana e Atteone, bene tutelato dall'Unesco come Patrimonio Mondiale dell'Umanità.

Il problema nasce dall'impossibilità da parte dei 50 custodi di garantire la copertura di tutti i 120 ettari del parco e così non è raro assistere a tuffi e bagni di giovanissimi sotto gli occhi increduli di centinaia di turisti.

© Riproduzione riservata