Giovedi 23 novembre 2017 19:35

Scoperto opificio clandestino dietro il salone di un barbiere a Gragnano. Denunciato il titolare




GRAGNANO (NA) - Un opificio clandestino è stato scoperto nel retro del salone di un barbiere dai carabinieri della stazione di Gragnano, in collaborazione con i colleghi del nucleo dell'ispettorato del lavoro e del nucleo operativo ecologico di Napoli, durante i servizi per il contrasto al lavoro nero e alle violazioni delle norme sul lavoro. All'interno dell'opificio sono state sorprese a lavorare in nero tre donne, intente nella realizzazione di costumi da bagno.

I militari hanno denunciato il proprietario e il conduttore dell’immobile, rispettivamente un 66enne e 53enne. Durante la perquisizione i carabinieri hanno anche scoperto che nel locale era stato installato un impianto di videosorveglianza che consentiva di monitorare l’eventuale arrivo delle forze dell’ordine, interrompere la produzione e far allontanare le lavoratrici da una porta che dà sulla via, nascosta da una copertura in mattoni.

Oltre alla denuncia, i militari hanno inoltre sequestrato l’immobile insieme a 12 macchine da cucire e diversi tessuti.

© Riproduzione riservata