Domenica 24 settembre 2017 12:30

Maltempo: a Napoli si fa la conta dei danni, e a Pompei caduti alberi negli scavi archeologici




NAPOLI - E' stata una notte di super lavoro a Napoli per polizia municipale, vigili del fuoco e Protezione civile alle prese con le conseguenze dell'eccezionale ondata di maltempo che in tutto il napoletano si è manifestata nel pomeriggio di ieri, 28 febbraio 2016, e per tutta la notte con raffiche di vento miste a pioggia che hanno raggiunto anche i 70 Km/h, numeri del tutto anomali per la zona. Ingenti i danni di cui oggi si fa la conta, con detriti di ogni genere e piante abbattute rimaste sul campo, ma sono diverse le situazioni di disagio tuttora in corso a partire dalle strade interrotte al traffico in numerose zone della città. Proprio per inibire al traffico e mettere in sicurezza le strade più a rischio sono stati richiamati in servizio 40 vigili urbani. A Napoli un uomo è rimasto ferito per la caduta di pezzi vetro da una finestra di un palazzo, del Centro direzionale, infranta da una raffica di vento. Necessarie per il ferito le cure ospedaliere. Divelti o pericolanti cartelloni pubblicitari, pali della luce, piante e gazebi. Diversi gli alberi abbattuti in vari quartieri, dal Vomero a Fuorigrotta, con danni anche gravi per decine di auto parcheggiate in strada. Le situazioni più importanti a Montagna Spaccata, strada che collega il comune di Quarto con Napoli, dove è stato previsto un percorso alternativo. Mentre gli alberi caduti in via Pietravalle, arteria di accesso all'ospedale Cardarelli hanno ostruito il passaggio a lungo creando diversi problemi. In via Luigia Sanfelice un'ambulanza è rimasta bloccata: sono intervenuti i vigili per garantire il trasporto del paziente. Diciotto (tra arrivi e partenze) i voli cancellati ieri all'aeroporto di Capodichino. Dodici quelli dirottati negli scali di Roma Fiumicino, Brindisi, Bari e Pescara. Nel napoletano, a Casoria sgomberate sette famiglie per il parziale crollo di una palazzina. Danni anche a Pozzuoli dove il sindaco, Vincenzo Figliolia, ha disposto per la giornata di oggi la chiusura delle scuole. In corso la messa in sicurezza degli scavi di Pompei dove sono caduti due alberi in zone, fortunatamente, già chiuse al pubblico e interessate da interventi del Grande Progetto Pompei. Si tratta della zona alle spalle dei teatri e nel tempio di Venere. Qui l'albero cadendo si è adagiato sulla parte superiore di Porta Marina, per cui la salita di ingresso sarà chiusa al pubblico per consentire le operazioni di rimozione. L'accesso per i visitatori, dunque, come avvisato dalla soprintendenza, potrà avvenire da piazza Esedra e piazza Anfiteatro fino al termine dell'intervento. Scopri il meteo della settimana. © Riproduzione riservata