Napoli, nel quartiere Sanità la prima biblioteca pubblica ricavata da un immobile confiscato alla camorra




NAPOLI – Nasce la prima biblioteca pubblica nel quartiere Sanità, in via Salita dei cinesi. Ad annunciarlo, nel corso di un convegno sull’uso dei beni confiscati alla camorra organizzato dall’Ordine degli avvocati di Napoli, il presidente dell’associazione “Adda passà ‘a nuttata”, Davide D’Errico.

Il progetto prevede la creazione di una biblioteca pubblica da un immobile sottratto alla criminalità organizzata: un’iniziativa che permetterà di creare un importante luogo di aggregazione sociale e di scambio culturale in un quartiere a rischio. Da ieri chiunque vorrà potrà donare un libro all’associazione attraverso i due punti di raccolta istituiti presso la Camera penale del Tribunale di Napoli e l’associazione forense Magna Carta.

© Riproduzione riservata