Mercoledi 18 ottobre 2017 18:32

Movida fracassona ai baretti a Chiaia: arriva il patto tra gestori, Comune e residenti

29 dicembre 2016



NAPOLI - Finalmente contro la movida fracassona ai baretti a Chiaia si è giunti ad un accordo tra amministrazione comunale, le associazioni dei gestori dei locali e i residenti. E' il "patto per la convivenza consapevole", che entrerà in vigore a partire da domani 30 dicembre 2016.

Articolato in 15 punti, il patto ha lo scopo di provare a mettere insieme le esigenze degli esercenti e dei residenti, al fine di migliorare le condizioni di vivibilità.

Stabilito un orario di chiusura dei baretti

Importante novità è l'introduzione di un orario di chiusura dei baretti: alle 02:00 del mattino dalla domenica al mercoledì, mentre alle 03:00 del mattino dal giovedì al sabato.

Gli esercizi commerciali dovranno poi farsi carico dell'insonorizzazione: tra le ore 24:00 e le ore 08:00 nei giorni di venerdì, sabato e prefestivi e tra le ore 23:00 e le ore 08:00 negli altri giorni i gestori dei locali devono garantire che suoni e rumori non siano udibili all'esterno dell'esercizio commerciale.

Ma non solo, gli esercenti devono assicurare il mantenimento delle condizioni di sicurezza urbana, con particolare riferimento al contenimento della vendita di bevande alcoliche, alla limitazione dei fenomeni pregiudizievoli della quieta pubblica e privata, alla prevenzione del degrado urbano, l'occupazione abusiva di spazi pubblici e ad uso pubblico e dell'intralcio alla pubblica viabilità, nonché la pulizia e il decoro delle aree limitrofe ai locali di somministrazione di alimenti e bevande.

Saranno vietate le offerte speciali di alcolici: la somministrazione deve avvenire solo all'interno del locale e nelle pertinenze legittimate su suolo pubblico, dunque off limits alle vendite da asporto dopo le 22:30.

D'altro canto il Comune si impegnerà a svolgere servizi di controllo delle soste irregolari, a tutela dei residenti, controllare assiduamente la zona della movida, svolgere servizi di controllo stradale, con particolare riferimento alle fattispecie di guida sotto l'effetto di sostanze alcoliche e stupefacenti, controllare sulla regolarità dell'attività di vendita di bevande alcoliche e da asporto e a realizzare campagne informative sulle conseguenze dell'eccessivo consumo di alcool.

Articoli correlati

Baretti a Chiaia, Natale da incubo: residenti prigionieri in casa
San Silvestro ai baretti a Chiaia, arriva l'ordinanza del sindaco: «Vietata la vendita di alcolici in vetro»
© Riproduzione riservata