Sabato 16 dicembre 2017 08:24

Napoli 90enne vedova trova un buono fruttifero del marito, ma Poste non le rende l’intera somma

29 dicembre 2016



NAPOLI - Stava risistemando alcuni quadri del marito, ufficiale dell'Esercito Italiano ma pittore per vocazione, quando ha trovato dietro uno di essi un buono fruttifero da un milione di lire.

Questa la vicenda che vede protagonista una vedova di 90 anni originaria dell'Avellinese, che ha trovato l'assegno che il consorte, ormai defunto, le avrebbe regalato in occasione dei suoi 60 anni.

L'anziana ha così deciso di recarsi presso un ufficio di Poste Italiane per riscattare la somma, comprensiva di interessi, del buono, ma qualcosa è andato storto. Infatti alla donna sarebbe stata corrisposta un cifra ben inferiore a quella che realmente avrebbe fruttato, per un totale di soli 7.950 euro contro gli oltre 18mila risultanti dal calcolo che è possibile fare dal sito di Poste Italiane.

Questo è quanto ha fatto sapere l'avvocato cui si è rivolta la donna, che invierà una diffida, attraverso posta elettronica, per sollecitare l'azienda al rimborso dell'intera cifra risultante dal calcolo degli interessi legali, della rivalutazione e della capitalizzazione.

© Riproduzione riservata