Domenica 19 novembre 2017 11:32

Dissequestrata la facoltà di Veterinaria, ruspe in azione per rimuovere le macerie




NAPOLI - E' stato dissequestrato dalla magistratura il cantiere di quello che è rimasto della facoltà di Veterinaria dopo il crollo dello scorso 9 dicembre. Tolti, dunque, i sigilli. Riprenderanno i lavori di rimozione delle macerie così come ha confermato il rettore dell'università Federico Secondo, Gaetano Manfredi, durante un intervento alla Radiazza di Gianni Simioli. Quindi semaforo verde alle ruspe, anche se le indagini della Procura continuano. «Finalmente - dice il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli - si è messa la parola fine a un ingiustificabile spreco di denaro pubblico visto che, per coprire le spese necessarie con il cantiere chiuso, si sono spese centinaia di migliaia di euro visto che, per la sola guardiania, si spendevano circa mille euro». © Riproduzione riservata