Mercoledi 20 settembre 2017 11:04

Suicidio al carcere di Poggioreale, 30enne si impicca in cella: gesto avvolto nel mistero




NAPOLI - Nuovo suicidio all'interno del carcere napoletano di Poggioreale. Un 30enne originario di Afragola si è tolto la vita, impiccandosi nella sua cella. Era stato arrestato sabato scorso per una rapina in un negozio di parrucchiere. Nella giornata di ieri aveva affrontato l'udienza di convalida, ammettendo le sue responsabilità. Dinanzi al giudice aveva spiegato di aver compiuto la rapina per comprare le uova di Pasqua ai due figli, di due e sei anni. Nulla lasciava presagire un gesto estremo. Dopo l'arresto, l'uomo aveva redatto una lista di biancheria ed effetti personali di cui aveva bisogno in carcere. Non aveva mostrato, negli ultimi giorni, segni di particolare disagio. Eppure, questa notte, ha deciso di farla finita. Il nuovo arresto era arrivato a poche settimane dalla fine di una pena di 2 anni e 8 mesi per rapina, scontata agli arresti domiciliari. Il 15 marzo era stato assolto dall'accusa di evasione dai domiciliari, riacquistando definitivamente quella libertà che ha perso dopo pochi giorni. Il pm ha disposto l'autopsia, servirà a confermare la tesi del suicidio e - forse - a scoprire qualche particolare in più sulle sue ultime ore di vita. © Riproduzione riservata