Lunedi 23 ottobre 2017 22:41

Lo spettro della crisi sulla pasticceria Moccia, riapre dopo due giorni di sciopero dei dipendenti




NAPOLI - Tempi duri per gli amanti della storica pasticceria Moccia. Le saracinesche di Via San Pasquale sono rimaste chiuse sia giovedì che venerdì per lo sciopero dei dipendenti che hanno denunciato il mancato pagamento delle ultime due mensilità. 38 lavoratori di cui 10 in cassa integrazione a turnazione che negli ultimi mesi hanno ricevuto solo un acconto sullo stipendio di aprile di 750 euro e con il 5 giugno, giorno di pagamento dello stipendio di maggio, alle porte con un punto interrogativo. Stamane la pasticceria è regolarmente aperta così come il panificio che non essendo più legato alla stessa società non ha subito contraccolpi da questo sciopero. Tremano gli appassionati della famosa pizzetta che giungono, quasi in pellegrinaggio, al civico 22 di via San Pasquale e che assistono  alla possibilità concreta di crisi per la storica realtà napoletana fondata nel 1941. © Riproduzione rservata