Venerdi 22 settembre 2017 13:38

La stazione di Napoli Mergellina ha rischiato di saltare in aria, morto un uomo




NAPOLI - La Stazione di Napoli Mergellina, ieri mattina, ha rischiato di saltare in aria. Un uomo di 61 anni, occupante di uno degli appartamenti in uso ai dipendenti delle ferrovie, ha aperto la sicura di 15 bombole del gas, sistemate in prossimità di 10 taniche di benzina. Per favorire la deflagrazione, ha anche sigillato porte e finestre, in modo da velocizzare la saturazione dell'ambiente. Qualcosa, fortunatamente, è andato storto, ma l'uomo è stato comunque ritrovato senza vita. Nonostante indossasse una maschera antismog, gli agenti della Polfer - intervenuti su segnalazioni di un operaio - lo hanno trovato riverso a terra, ancora con l'accendino in mano. A scatenare i sospetti dell'operaio che ha allertato gli agenti una fortissima puzza di gas. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno provveduto a ripristinare la sicurezza all'interno della stazione. L'autore del gesto era stato colpito da una notifica di sfratto. Avrebbe dovuto lasciare quella casa a breve. Da lì il raptus di follia. Che, fortunatamente, non si è consumato del tutto. © Riproduzione riservata