Sabato 21 ottobre 2017 17:48

«Diecimila euro per un lavoro all’ospedale del Mare», la scoperta di ‘Striscia la Notizia’

30 novembre 2016



NAPOLI - Diecimila euro in cambio di un posto di lavoro all'ospedale del Mare. È la promessa di un politico napoletano a chi, in una terra dove il lavoro manca e la disoccupazione raggiunge picchi bulgari, è disposto a pagare per trovare un impiego. La vicenda è stato portata alla luce da 'Striscia la Notizia' con l'inviato Luca Abete che ha ricostruito le richieste del politico, indicato nel servizio come «presidente della commissione Trasparenza di un comune del Vesuviano». Volto oscurato e voce alterata, l'uomo non si fa scrupolo di chiedere soldi in cambio dell'assunzione.

Il servizio di 'Striscia'

Nel servizio, si vede una persona a colloquio con il politico. «Non ho capito, quanto?», chiede il "cliente". La risposta è «diecimila». «Da dare per fare questa cosa?» chiede ancora il soggetto con la telecamera nascosta, e il politico risponde «si». L'uomo, poi, non continua a spiegare i dettagli dell'operazione. Quando entra in scena Luca Abete, che mostra al politico la registrazione effettuata giorni prima con la telecamera nascosta, l'uomo - ovviamente - nega tutto.

Già partito il totonomi

Il servizio doveva essere trasmesso già nei giorni scorsi, ma è andato in onda solo ieri. Molto probabilmente la vicenda avrà uno strascico legale con la magistratura che potrebbe acquisire i filmati per fare piena luce sulla vicenda. Nel frattempo, nell'area del Vesuviano, è già partito il totonomi riguardo il politico coinvolto.

© Riproduzione riservata