Martedi 12 dicembre 2017 05:35

Castello di Cisterna, distrutte le telecamere installate dopo la morte di Anatolij Korol




CASTELLO DI CISTERNA (NA) - Si sono arrampicati sui pali con delle scale armati di mazza e martello e hanno distrutto le telecamere installate nel rione degli assassini di Anatolij Korol, l'immigrato barbaramente ucciso mentre tentava di sventare una rapina in un supermercato lo scorso 29 agosto. A riportare la notizia è l'edizione online de Il Mattino. «Un fatto gravissimo mi sento solo, ma non mollerò. Grazie a questo sistema di videosorveglianza le forze dell'ordine stavano riuscendo a controllare meglio le storiche piazze dello spaccio della zona in cui abitavano i due rapinatori assassini» ha dichiarato il sindaco di Castello di Cisterna Clemente Sorrentino, che intanto ha sporto denuncia presso il comando dei Carabinieri. © Riproduzione riservata