Movida violenta a Napoli, registrati tre casi di aggressione durante la notte




NAPOLI - Movida violenta questa notte a Napoli, dove si sono registrati ben tre episodi di aggressioni. Il primo ha avuto luogo in via Depretis intorno all'una e mezza, dove un gruppo di giovanissimi  si è scagliato contro un barista che aveva invitato i ragazzi ad allontanarsi dal locale perchè il loro atteggiamento stava disturbando gli altri avventori. Dopo il rimprovero il branco è quindi uscito in strada, ha raccolto da terra dei ciottoli e ha iniziato a scagliarli contro il barista. Per l'uomo, che ha riportato lesioni da taglio alla testa, è stato necessario il ricorso al personale del 118 che ha provveduto a suturargli le ferite. Il secondo episodio si è verificato in via Monteoliveto, dove un giovane di 24 anni che stava rincasando è stato brutalmente pestato da tre coetanei. Prima le provocazioni, poi le minacce, infine l'aggressione a suon di armi e pugni che ha provocato alla vittima la frattura del setto nasale. Una violenza apparentemente immotivata, in pieno stile Arancia Meccanica. Il terzo e ultimo caso ha avuto luogo nella zona dei baretti di Chiaia. Il pomo della discordia sembra essere stata una birra versata da un ragazzo affacciato a un balcone sulla testa di un giovane che si trovava in strada. A quel punto è scattata la rissa sedata soltanto dall'arrivo delle forze dell'ordine. © Riproduzione riservata