Venerdi 24 novembre 2017 19:40

Ragazza disabile candidata a Napoli, la madre sporgerà denuncia

31 gennaio 2017



NAPOLI - La madre della ragazza affetta dalla sindrome di Down, candidata a sua insaputa alle ultime elezioni amministrative a Napoli, ha dichiarato che sporgerà denuncia. «Eravamo convinti che si trattasse di un caso isolato - dice la donna - invece, dagli impiegati comunali dell'ufficio elettorale a cui ci siamo rivolti per chiedere spiegazioni, abbiamo appreso che di casi come quello di Federica ce ne sono altri». La ragazza si è ritrovata candidata in una lista collegata a Valeria Valente, aspirante sindaco del Pd alle ultime elezioni amministrative. «Mia figlia ha subìto un furto di identità - ha aggiunto la donna - e noi faremo quanto è necessario per difenderci».

Articoli correlati

Napoli, ragazza con sindrome di Down candidata a sua insaputa alle elezioni
La Procura apre un fascicolo sulla candidatura della ragazza
Martusciello: «Valente si dimetta»

«Se è vero - sottolinea Antonio Nocchetti, presidente dell'associazione 'Tutti a scuola', che si batte per difendere i diritti dei ragazzi disabili - che ci sono altri casi, allora esiste una falla nel sistema delle candidature e, quindi, è in pericolo la democrazia di cui la rappresentatività è l'aspetto più delicato». Nocchetti fa sapere che l'associazione, con i suoi avvocati, sta cercando di scoprire se esistono casi analoghi a quelli di Federica: «Pensiamo - conclude Nocchetti - che sia un vantaggio per tutti scoprire se si è trattato di un imperdonabile errore riguardante una singola persona oppure se sta venendo alla luce un vero e proprio sistema».

© Riproduzione riservata