Domenica 20 agosto 2017 07:56

Napoli. Era il terrore delle donne del Vomero, arrestato rapinatore fratello del boss

31 marzo 2017



NAPOLI - I carabinieri di Napoli hanno tratto in arresto un 45enne, fratello di un boss a capo dell'omonimo clan operante al Vomero, ritenuto responsabile di almeno cinque rapine ai danni di altrettante donne. Tutti i colpi sono stati messi a segno nel quartiere collinare della città, tra novembre 2016 e marzo 2017.

L'escalation criminale

La prima rapina attribuita al 45enne risale allo scorso novembre, quando il malvivente è entrato in azione in via Giacinto Gigante, sottraendo lo smartphone e una somma di circa 200 euro a una giovane di 28 anni. Poi è stata la volta di una 23enne, rapinata di 200 euro in via Caravaggio, e di una tentata rapina ai danni di una 26enne. L'uomo non ha esitato a entrare in azione anche tra i viali del Policlinico, dove a farne le spese è stata una 31enne. Infine, in via Pietro Castellino, l'ultima vittima, una 49enne derubata di denaro e oggetti preziosi in via Domenico Fontana. Il rapinatore seriale agiva sempre in sella allo stesso scooter, particolare che è risultato utile ai fini della sua identificazione, resa possibile dalle immagini registrate dalle telecamere di sorveglianza e soprattutto dalle testimonianze delle sue "prede" che lo hanno riconosciuto.

© Riproduzione riservata