Domenica 24 settembre 2017 12:24

Ricapitalizzazione teatro Trianon, è scontro tra De Luca e de Magistris
Per il sindaco de Magistris, De luca deve «rispondere a responsabilità politiche e gestionali avendo negato alla Città Metropolitana di Napoli la possibilità di ricapitalizzare il teatro Trianon»

31 dicembre 2016



NAPOLI - «Ho ricevuto una comunicazione a firma del presidente della Regione Campania con cui sostanzialmente si nega alla Città Metropolitana di Napoli la possibilità di ricapitalizzare il teatro Trianon, con la conseguente perdita di tali risorse. Da questo atto deriva una responsabilità politica in capo al governatore De Luca e gestionale, di cui chi amministra il teatro sarà tenuto a rispondere». E' quanto ha affermato il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, in una nota che fa riferimento agli stanziamenti inseriti in bilancio che prevedevano la ricapitalizzazione del Teatro Trianon Viviani Spa per mezzo milione di euro.

«Per procedere al trasferimento di questi fondi al teatro - continua la nota - è stato chiesto al presidente del cda del teatro di convocare la necessaria assemblea straordinaria dei soci entro la fine dell'anno al fine di scongiurare la perdita dei fondi. A tale richiesta, che personalmente ritenevo avrebbe incontrato il giubilo del cda, che più volte mi aveva compulsato sulla necessità di trovare nuove risorse, il presidente del cda ha però subordinato la convocazione dell'assemblea di soci ad una "irrituale" approvazione da parte del socio di maggioranza (la Regione Campania), approvazione che non è stata data e quindi l'assemblea non si è potuta tenere».

© Riproduzione riservata