Giovedi 17 agosto 2017 15:34

Street art al Rione Sanità, Tono Cruz ha iniziato la sua “Luce”




NAPOLI - Riappropriarsi dei luoghi attraverso l'emozione delle immagini. Sulla base di questo paradigma il Comune di Napoli ha promosso due opere di street art nel Rione Sanità. A realizzarli sarà l’Associazione il “Fazzoletto di Perle”, presieduta da Giuseppina Ottieri, che, per il primo lavoro, ha scelto lo spagnolo Tono Cruz. Laureato in pedagogia sociale, Cruz è presente a Napoli già da alcuni giorni per definire il suo bozzetto, frutto di un lavoro costruito con i bambini del quartiere, attraverso il laboratorio condotto da Imma Napodano, presso il Punto Luce della Sanità. L'artista ha iniziato quest'oggi la sua opera, sotto gli sguardi divertiti dei residenti che hanno visto materializzarsi, dinanzi ai propri occhi, la base del murale, che sarà completato nei prossimi giorni. A questo primo intervento ne seguirà un secondo, programmato dal 3 al 10 aprile, che sarà eseguito sulla parete laterale esterna della Basilica di Santa Maria della Sanità dall'argentino Francisco Bosoletti, già autore della “Partenope” nel quartiere Materdei. Al centro di questo nuovo intervento è il tema della Resistenza, già condiviso anche con le parrocchie della Sanità e con la Fondazione San Gennaro. I due progetti saranno finanziati dalla vendita dell’opera Sanità del pittore napoletano Tommaso Ottieri, attraverso una pratica, già in uso in altri paesi del mondo, in cui l’arte produce l’arte. «Già da tempo – ha dichiarato l’Assessore Piscopo - il Comune ha avviato un processo di partecipazione nel quartiere Sanità, attraverso progetti sociali e manifestazioni che costruiscono una cornice importante. Voglio ringraziare davvero tutte le persone che gratuitamente e con il solo obiettivo di donare arte e bellezza alla nostra città si sono impegnati in questo progetto». © Riproduzione riservata