Sabato 24 febbraio 2018 11:26

Incontri gratuiti alla Basilica dello Spirito Santo sulla storia di Napoli

03 marzo 2017



La storia di Napoli, si sa, è vastissima e conoscerne ogni aspetto dei diversi secoli che la compongono risulta estremamente difficile. Per chi intende approcciarsi per la prima volta all'argomento, ma anche e soprattutto per chi intende approfondire e conoscere i diversi periodi storici che hanno reso Napoli protagonista, è giunto l'evento perfetto.

Napoli, storia di una città: dalle origini all’età contemporanea è un ciclo di incontri che si svolgerà fino al 29 marzo e tenuti dal Professore Luigi Gallo, docente di Storia Greca, dalla Professoressa Alfredina Storchi, docente di Storia Romana, dal Professor Giovanni Vitolo, docente di Storia Medievale, dal Professor Luigi Mascilli Migliorini, docente di Storia Moderna e dalla Professoressa Francesca Canale Cama, docente di Storia Contemporanea. Dalla Napoli greca a quella moderna passando per la Napoli romana e medievale fino a giungere a quella contemporanea.

Incontri gratuiti che, a partire dalle ore 17:00, si svolgeranno presso il chiostro della Basilica dello Spirito Santo. Un evento nato con lo scopo di divulgare la storia della propria città ai cittadini ad opera di luminari del campo. La storia come mezzo di conoscenza che viene messo a disposizione di tutti, napoletani e stranieri, giovani e anziani. Chiunque voglia saperne di più su una delle città più belle e ricche del mondo è sarà ben accetto senza limiti di partecipazione.

Di seguito vi riportiamo gli appuntamenti dell'evento organizzato dall'Associazione Medea Art:

Mercoledì 8 marzo ore 17:30
Prof. Alfredina Storchi docente Storia Romana, Università di Napoli Federico II

Martedì 14 marzo ore 17:30
Prof. Giovanni Vitolo docente Storia Medievale, Università di Napoli Federico II

Mercoledì 22 marzo
Prof. Luigi Mascilli Migliorini docente di Storia Moderna, Università di Napoli L’Orientale

Mercoledì 29 marzo
Prof. Francesca Canale Cama docente di Storia Contemporanea, Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli

© Riproduzione riservata