Venerdi 15 dicembre 2017 09:32

Maldestro alla Fondazione Banco di Napoli, presenta “residenza musicale”

04 maggio 2017



Venerdì 5 maggio, alle ore 10:30, nel Salone d’Archivio della Fondazione Banco di Napoli, in via dei Tribunali, 213, il cantautore napoletano Maldestro, secondo classificato nella sezione "Nuove Proposte" del Festival di Sanremo 2017, e vincitore del premio della critica “Mia Martini” con la sua “Canzone per Federica” (primo singolo del suo ultimo album “I Muri di Berlino”, uscito per AreaLive il 24 marzo 2017) terrà una conferenza stampa per presentare il progetto di residenza musicale, promosso e sviluppato in collaborazione con Campania Music Commission, che si inserisce nell’ambito delle attività di valorizzazione de il Cartastorie - museo dell’Archivio storico del Banco di Napoli.

Maldestro racconterà la sua esperienza in Archivio e come da tale ispirazione possa nascere una canzone d’autore. Lo farà accompagnando i presenti tra i faldoni per una visita del tutto speciale al museo che sarà chiusa da un breve intervento musicale dal suo repertorio.

Oltre all’artista interverranno Daniele Marrama, presidente della Fondazione Banco di Napoli e della Fondazione il Cartastorie, e Ferdinando Tozzi, esperto di diritti d’autore e presidente della Campania Music Commission, partner della Fondazione Banco di Napoli, associazione nata con lo scopo di promuovere, attraverso la musica, i beni culturali materiali ed immateriali della Campania nonché fare sistema per il comparto musicale del territorio anche attraverso il format di residenza musicale di artista, e che ha curato il progetto insieme ad AreaLive.

L’Archivio storico del Banco di Napoli custode degli antichi banchi della città

L’Archivio storico del Banco di Napoli custodisce al suo interno la plurisecolare documentazione riguardante l’attività degli antichi banchi della città, scritture che vanno dalla metà del 1500 ad oggi. La particolarità di questa sconfinata documentazione risiede nella chiarezza e nella completezza di quelle che oggi si chiamerebbero “causali di pagamento”. In questo modo, notizie inedite di opere realizzate da illustri artisti, insoliti aspetti dell’economia quotidiana e centinaia di migliaia di storie personali, celebri o ignote, sono giunti a noi attraverso i secoli. Contenuti e notizie rilevanti per la storia economica, ma anche sociale ed artistica d’Europa.

Il Cartastorie - museo dell’Archivio Storico del Banco di Napoli, nasce per valorizzare questo enorme patrimonio di storie e di personaggi attraverso le più svariate forme artistiche. Ottiene ad aprile il premio dell’Unione europea per il patrimonio culturale "Europa Nostra Awards" 2017 nel settore “valorizzazione”. Oltre al percorso multimediale Kaleidos, realizzato da Stefano Gargiulo (Kaos Produzioni), e alle Sale della Musica (installazioni di Stress Scarl), il Cartastorie è un progetto culturale che si compone di numerose attività: rappresentazioni teatrali, residenze d’artista, laboratori di scrittura creativa, storie digitali, cortometraggi, visite guidate (tradizionali o teatralizzate), concerti, eventi a tema storico. Proprio nel contesto di queste attività divulgative si inserisce a pieno titolo il “Cartoon tour” realizzato con Comicon.

© Riproduzione riservata