Martedi 22 agosto 2017 07:23

Laurea ad honorem a Totò, Fraceschini a Napoli: «Sono qui anche come innamorato»

05 aprile 2017



NAPOLI - «Sono cresciuto a pane e Totò, sono qui anche come innamorato». Queste le parole di Dario Franceschini, ministro per i Beni culturali, a Napoli per la laurea ad honorem alla memoria in Discipline dello spettacolo a Totò, il principe della risata, conferitagli dall'università Federico II, a 50 anni dalla sua scomparsa.

«Da bambino era una passione di mio padre e l'ho tramandata alle mie figlie - continua il ministro - perché importante è che il ricordo passi attraverso le generazioni. Ricordo come uno dei primi momenti dolorosi della mia vita da bambino quando arrivò la notizia della sua scomparsa e mi sembrava che non sarebbe più stato possibile vedere i suoi film, invece ho continuato a farlo per tutta la vita».

«Oggi sono qui come innamorato del principe de Curtis, ma anche e soprattutto come ministro della Cultura - ha sottolineato - Questa iniziativa della Federico II e di Renzo Arbore è stata molto intelligente, una bella idea e mi pare giusto che anche il Governo sia presente».

© Riproduzione riservata