Venerdi 18 agosto 2017 08:51

“Itinerari vesuviani”, visite gratuite alle ville del Miglio d’Oro




A partire da domenica 8 maggio, a seguire per tutte le domeniche del mese, la Fondazione Ente Ville Vesuviane in collaborazione con l’associazione “Amici delle Ville e dei Siti Vesuviani” propone la ventottesima edizione di “Itinerari Vesuviani”, programma di visite guidate alla scoperta delle bellezze architettoniche e paesaggistiche del Miglio d’Oro, quest’anno dedicato agli splendori dell’epoca borbonica e in particolare all’opera di Carlo di Borbone (1716-1788) di cui ricorre il 300esimo anniversario della nascita. Il primo apputamento - domenica 8 - condurrà il pubblico alla scoperta della Reggia di Portici ,voluta dal re Carlo nel 1737, la cui costruzione spinse la nobiltà del tempo a edificare quelle 122 residenze oggi note come “ville vesuviane”. Si racconta che, nel maggio 1737, il re e sua moglie Maria Amalia di Sassonia, di ritorno da una pesca a Castellammare dovettero fare riparo a Portici per un improvviso temporale. Innamoratisi del luogo ed affascinati dalle notizie dei ritrovamenti dei primi reperti archeologici, decisero di edificare la villa reale, che comprendeva la zona tra Pugliano e il Granatello. Domenica 15 si apriranno le porte della casina Zezza e del parco sul mare della Villa Favorita a Ercolano, opera di Ferdinando Fuga che fu di re Ferdinando IV, restaurata dalla Fondazione Ente Ville Vesuviane. L'imponente edificio, opera di Ferdinando Fuga, denominato la "Favorita" dal re Ferdinando IV di Borbone in omaggio alla regina Maria Carolina d'Austria, presenta un impianto planimetrico piuttosto inconsueto che si discosta dagli schemi ricorrenti tipici delle ville settecentesche del Miglio d'Oro. Oggi, l' area del parco prospiciente il mare è tornata all‟antico splendore grazie all‟intervento dell‟Ente per le Ville Vesuviane, ora Fondazione.
Il 22 si visiterà il Palazzo Reale di Napoli in piazza del Plebiscito, mentre il giorno 29 toccherà alla Reggia con il Parco di Capodimonte voluta da Carlo di Borbone nel 1738. Queste ultime due visite prevedono percorsi all’esterno, e non comprendono l’accesso ai percorsi museali e alle collezioni. Le visite, tutte gratuite, si terranno a partire dalle ore 10.30 (l’appuntamento è sul posto alle 10.15). È obbligatoria la prenotazione. Info: 081 7322134 (da lunedì al venerdì ore 10-13) – info@ villevesuviane.net. © Riproduzione riservata