Martedi 22 agosto 2017 01:36

Mito e Natura, a Pompei apre la beauty farm dell’antichità




Due diverse location per rivivere a pieno l'epoca romana. La Soprintendenza ha allestito dei nuovi itinerari nel sito archeologico di Pompei, percorribili da domani fino al 15 giugno. Nel frattempo, al Museo Archeologico Nazionale di Napoli, fino al 30 settembre, saranno proposti i nuovi allestimenti della mostra ''Mito e Natura. Dalla Grecia a Pompei''. A Pompei, cinque Domus restaurate faranno da sfondo al percorso nel verde per raccontare la percezione della natura del mondo greco e romano tra l' VIII secolo ed il II secolo a.C. Tra esse la "Praedia" di Giulia Fenice, che ospita una 'beauty farm' dell' antichità, la Casa di Loreio Tiburtino, la Domus della Venere in conchiglia, quella del Frutteto e la Casa di Marco Lucrezio Stabia. I visitatori potranno ammirare, nelle Domus, nature morte e giardini, affreschi e fontane, argenterie e gioielli, statue, terrecotte e vasi. In particolare, la casa di Ottavio Quartione, detta anche casa di Loreio Tiburtino, fu scavata negli anni tra il 1916 e il 1921 da Vittorio Spinazzola. Si trova lungo via Dell'Abbondanza, una delle strade più prospere. Al suo interno è possibile ammirare raffinate pitture murarie del quarto stile. All'esterno, in un piccolo giardino si trova l'Oecus, anche questo riccamente dipinto. Lo zoccolo è marmorizzato e sopra si trovano raffigurazioni di Eracle alla guerra di Troia. © Riproduzione riservata