Lunedi 25 settembre 2017 13:28

Al Mann di Napoli una mostra dedicata a Carlo III di Borbone

15 dicembre 2016



In occasione del trecentenario della nascita, Napoli, Madrid e Città del Messico omaggiano il sovrano illuminato Carlo III di Borbone con un'esposizione in contemporanea, visitabile fino al 16 marzo.

La mostra, allestita al Museo Archeologico Nazionale di Napoli, è incentrata sulla figura di Carlo di Borbone come divulgatore delle scoperte della nascente archeologia, soprattutto attraverso i volumi prodotti dalla Stamperia Reale da lui stesso fondata.

In rassegna, le prime "tecniche di comunicazione" di un capo di Stato che, attraverso stampe, incisioni e disegni dei ritrovamenti vesuviani, diffuse negli altri Stati la propagande del suo regno. L'exhibit del Mann, curato da Valeria Sampaolo, punta su ritratti, busti, sulle splendide pagine del primo volume delle "Antichità ercolanesi" (stampato nel 1757) e su alcune delle preziose matrici in rame, foggiate per la Stamperia reale.

«Siamo onorati e felici - dice il direttore del Mann, Paolo Giulierini - di partecipare a questo progetto che vede tre capitali onorare Carlo, un re a cui siamo tutti debitori nella sua tecnica di avvicinamento e valorizzazione dell'archeologia. Se non avesse disciplinato le prime attività di scavo, oggi forse non avremmo gli immensi patrimoni di Pompei e Ercolano» Giulierini insiste anche sul valore di questa inaugurazione, «inedita e contemporanea nelle tre città. È l'inizio di una nuova era del fare cultura.» Da oggi, i tre monitor posti fuori dalla Sala trasmetteranno a ripetizione i video tratti dalle mostre straniere.

© Riproduzione riservata