Giovedi 24 agosto 2017 08:33

Museo Madre, serata evento dedicata alla mostra di Boris Mikhailov




Giovedì 17 dicembre il Museo Madre di Napoli propone una serata-evento ispirata alla ricerca artistica del fotografo ucraino Boris Mikhailov e alla mostra "io non sono io", a cura di Andrea Villani ed Eugenio Viola, al Madre dal 14 novembre al 1 febbraio 2016. La mostra presenta 149 opere appartenenti a diverse serie fotografiche fra cui "I am not I" del 1992 (che dà il titolo alla mostra), "Yesterday Sandwich" (1972-75), "Salt Lake" (1986), "By the Ground" (1991), "Football" (2000), "Super impositions from the 60/70s" e "The Wedding" (2005). Attraverso l'obiettivo della sua macchina fotografica, l'artista va alla ricerca di una verità comune, diacronicamente e diatopicamente valida, che riprende aspetti della grande arte europea. Influenze e rimandi possibili che, nell'ultima sala, prendono corpo nell’accostamento fra il trittico fotografico "The Wedding" e il trittico ideale formato da due tele del pittore spagnolo Jusepe de Ribera raffiguranti "San Paolo Eremita" (1638 ca., Collezione Alberto Del Genio, Napoli) e "Santa Maria Egiziaca" (1651, Collezione Museo Civico Gaetano Filangeri, Napoli) con, al centro, un autoritratto dell'artista, "Self-Portrait" (2014) realizzato appositamente per la mostra.

Alle ore 17:00 i Servizi Educativi del Museo Madre propongono una visita performativa: attraverso le azioni e i racconti proposti dagli operatori didattici, i visitatori potranno approfondire la matrice intimamente autobiografica di tutta la ricerca di Mikhailov e vivere, così, la visita come vera e propria ‘esperienza dal vivo’. La partecipazione è gratuita fino ad esaurimento posti, la prenotazione obbligatoria al numero 081 19313016. L'ingresso al Museo è a pagamento.

La serata prosegue, dalle ore 22:00 fino alle 2:00 con "Un_Real Museum Party", appuntamento musicale ispirato alla mostra di Boris Mikhailov con performance audio-video che richiamano la visione al confine tra autorialità e documentazione dell'artista ucraino negli ultimi 30 anni, in cui è stato testimone delle condizioni di vita nell'Unione Sovietica prima, e di quelle conseguenti alla caduta del Muro, poi. Le performance Vinyl Set di Angelo Perna e Ciccio Scio’ prevedono un inedito back to back che nasce dalla passione che i due artisti hanno per il fruscìo della musica in vinile. Attraverso la loro selezione si percorrerà un viaggio musicale: dalle atmosfere Black e Hip Hop al Funky e al Jazz Fusion per poi ricapitolare nell’House e Soul. La programmazione musicale è realizzata in collaborazione con Bridge di Diana Donzelli. L'ingresso al party è gratuito.

© Riproduzione riservata