Mercoledi 18 ottobre 2017 21:55

Musei in Campania: arrivano quattro nuovi direttori, due sono stranieri




NAPOLI - Arrivano i nuovi direttori di quattro musei campani direttamente nominati dal ministro dei beni culturali Dario Franceschini. Due stranieri: un francese e un tedesco, e due italiani: un bolognese e un toscano cambieranno dunque volto ai poli museali ai quali sono stati assegnati. Si tratta di Sylvain Bellenger, 60 anni, storico dell'arte francese, alla guida del Museo di Capodimonte, Mauro Felicori, 63 anni, manager culturale, al timone della Reggia di Caserta, Paolo Giulierini, 46 anni, archeologo,al Museo Archeologico Nazionale di Napoli ed infine Gabriel Zuchtriegel, 34 anni, archeologo, che dirigerà il Parco archeologico di Paestum. Le nomine sono giunte al termine della procedura di selezione internazionale per i direttori di 20 principali musei italiani prevista proprio dalla riforma Franceschini attuata al fine di voltare una volta e per tutte pagina nella storia della gestione museale e recuperare sui ritardi accumulati in circa dieci anni. Bellanger, il neo direttore del Museo di Capodimonte, è laureato in filosofia e si poi specializzato in storia dell'arte all'école du Luovre alla Sorbonne, dove ha conseguito il dottorato di ricerca. La sua carriera spazia da curatore presso diversi musei come il Cleveland Museum of Arts, l'Inha (Institut National d'histoire de l'Art) a Parigi e in ultimo capo dipartimento di pittura e scultura europee medievali e moderne all'Art Insititute of Chicago. Mauro Felicori, nuovo direttore della Reggia di Caserta, bolognese, è laureato anch'egli in filosofia e si è specializzato in economia della cultura e delle politiche culturali. Dal 2011 è capo dipartimento economia e promozione della città di Bologna. In passato al Comune di Bologna ha diretto anche l'area cultura, istruzione musei civici, istruzione biblioteche civiche e il settore cultura e rapporti con l'università. Paolo Giulierini, toscano, alla guida del Museo Archeologico Nazionale di Napoli, è laureato in archeologia e specializzato in etruscologia all'università di Firenze. Dal 2011 è direttore del Museo dell'Accademia etrusca di Cortona e autore di svariate pubblicazioni. Infine al Parco archeologico di Paestum Gabriel Zuchtriegel, archeologo tedesco laureato in archeologia classica, preistoria e filologia romana all'università di Berlino e conseguito il dottorato presso l'università di Bonn. Già conoscitore dell'Italia, ha già praticato numerosi scavi, maturato esperienze nella gestione museale e professore a contratto di archeologia e storia dell'arte greca e romana all'università degli studi della Basilicata. © Riproduzione riservata