Mercoledi 23 agosto 2017 04:13

L’associazione culturale NarteA compie 10 anni: tutte le iniziative in programma
L'associazione culturale NarteA ha presentato, presso la nuova sede all'interno dell'Archivio Storico del Banco di Napoli, il programma in occasione del decennale delle attività.

21 febbraio 2017



L'associazione culturale NarteA compie dieci anni di attività di promozione culturale sul territorio partenopeo. L'associazione, in questi primi dieci anni, ha coinvolto più di 40mila persone nei suoi 30 format  diversi - messi in scena in 35 location d'eccezione, tra cui la Cappella Sansevero, il Pio Monte della Misericordia, il Complesso Monumentale di Santa Chiara, la Galleria Borbonica. Nota al grande pubblico per le suggestive visite teatralizzate, dopo un lungo periodo di peregrinazioni teatrali NarteA trova oggi una sede stabile presso il Museo dell'Archivio Storico del Banco di Napoli. 

Con il "Cartastorie" nasce infatti una collaborazione stabile, che si realizza attraverso il comune obiettivo di diffondere e valorizzare la storia e i luoghi di Napoli, trasportando contenuti solitamente noti agli specialisti al grande pubblico dei visitatori.   «Quando ci hanno convocato all'Archivio Storico del Banco di Napoli – spiega il direttore artistico di NarteA, Febo Quercia - prima dell'estate, per un incontro di conoscenza, non pensavamo affatto che l'intento fosse quello di inserire la nostra associazione in un progetto così importante. La visita al percorso multimediale del Museo fu un momento decisivo e solo alla fine ci venne fatta la proposta di un presidio stabile e di una sede fissa al Cartastorie. Per noi che siamo sempre stati girovaghi, era strano pensare di avere un punto fermo. Ma poi ci sembrò chiaro che il nostro lavoro aveva una stretta convergenza con quello che era il progetto del Museo, dove abbiamo trovato non solo accoglienza, ma anche nuovi spunti per il nostro lavoro artistico. E poi, dopo dieci anni di attività, una sede stabile così importante dal punto di vista culturale, ci è sembrato il giusto corollario del nostro lavoro».

Tra le novità che l'associazione propone al suo pubblico per il decennale della sua attività  lo spettacolo "84 Giorni", dedicato alla figura di Michelangelo Caravaggio. L'artista è fortemente legato all'Archivio del Banco di Napoli, in quanto sono registrati - nei faldoni dei suoi scaffali - le commissioni e i pagamenti per "Le sette opere della Misericordia" e per il famoso "quarto Caravaggio", commissionato da Niccolò Radolovich e forse mai realizzato dall'artista.

Oltre allo spettacolo dedicato a Caravaggio, tra gli eventi previsti per il decennale, NarteA propone anche un progetto musicale dal titolo "NarteAinMusica". Un vero e proprio viaggio a ritroso nel tempo, per ripercorrere la storia della canzone partenopea: il primo appuntamento della rassegna è previsto il 4 marzo presso la Chiesa di Santi Severino e Sossio., con una formazione composta da Daniele La Torre (plettri), Serena Pisa (voce), Marianita Carfora (voce) e Marco D'Acunzo (chitarra).

Il programma culturale di NarteA continua con una calendarizzazione di eventi previsti ogni fine settimana fino a luglio. Nell'ambito della attività per il decennale, NarteA ha ideato una rassegna di teatro, intitolata "Teatro in Archivio", con spettacoli che vedranno protagonista la storia. La rassegna si svolgerà nel cortile del Museo dell'Archivio Storico del Banco di Napoli, con appuntamenti tutti i sabato e domenica del mese. Ad inaugurare il nuovo progetto, l'8 e il 9 luglio, saranno Lucio Allocca e Tina Femiano con il reading - spettacolo "Io e Giovanna", tratto dal libro di Delia Morea, "La voce delle mani", diretto dallo stesso Lucio Allocca. Lo spettacolo mette a fuoco la figura di Giovanna d'Arco, vista dagli occhi di Anna, una prostituta locandiera che vive con l'eroina un rapporto controverso, prima di odio e poi di adorazione. A seguire, il 15 e 16 luglio, Roberto Giordano porterà in scena "Napoletani di versi". A chiudere la rassegna, il 29 e 30 luglio, lo spettacolo "Briganti – Le ultime notti della banda Pilone", con Raffaele Ausiello, Antimo Casertano, Sergio Del Prete, Peppe Romano, scritto e diretto da Antimo Casertano, prodotto da Associazione NarteA.

In questi dieci anni l'associazione si è proposta di diffondere una certa coscienza culturale anche attraverso dei progetti didattici. Nell’ambito di "Grimaldi Educa2, progetto dedicato alla formazione dei giovani studenti delle scuole secondarie inferiori e superiori di Grimaldi Lines, l'associazione ha stretto una partnership con la prestigiosa compagnia di navigazione, realizzando un progetto innovativo per l’alternanza scuola-lavoro indirizzato ai licei, dal titolo Arte del Comunicare - Comunicazione multimediale e organizzazione turistico – culturale. L’obiettivo è quello di far realizzare ai ragazzi un Travel blog, sfruttando i giorni di navigazione da Civitavecchia a Barcellona. 

© Riproduzione riservata