Venerdi 24 novembre 2017 17:38

“Pompei e i Greci”, la mostra nella Palestra Grande degli Scavi di Pompei

24 marzo 2017



L'incontro tra la cultura romana e quella greca, tra Pompei e il Mediterraneo è il tema della mostra che, dal 12 aprile al 27 novembre 2017,  sarà visitabile presso la Palestra Grande degli Scavi di Pompei, con il titolo "Pompei e i Greci”.

Curata da Massimo Osanna, Direttore generale degli Scavi di Pompei, e da Carlo Rescigno (Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli), l’esposizione ha lo scopo di raccontare e mettere a fuoco le tante anime della città antica,  seguendo artigiani, architetti, stili decorativi evidenziando lo stretto legame che unisce la cultura del sito romano alle radici greche.

In mostra oltre 600 reperti tra ceramiche, ornamenti, armi, elementi architettonici, sculture provenienti da Pompei, Stabiae, Sorrento, Cuma, Capua, Poseidonia, Metaponto, Torre di Satriano. E poi, iscrizioni nelle diverse lingue parlate all'epoca, tra cui il greco e l'etrusco, oltre che argenti e sculture greche riprodotte in età romana. Gli oggetti, provenienti dai principali musei nazionali e europei, saranno suddivisi in 13 sezioni tematiche. L'allestimento espositivo è stato progettato dell'architetto svizzero Bernard Tschumi e include anche tre installazioni audiovisive curate dallo studio canadese GeM (Graphic eMotion).

L’exhibit pompeiano è la prima tappa di un programma espositivo realizzato col Museo Archeologico nazionale di Napoli. A giugno, vi si inaugurerà un ulteriore percorso, incentrato sui miti greci a Pompei e nel mondo romano e al tema delle metamorfosi.

© Riproduzione riservata