Sabato 16 dicembre 2017 02:31

I Miti e Riti campani di Barbla e Peter Fraefel in mostra al Pan




Il fascino e il mistero del mondo rituale del nostro territorio "rivisitati e corretti" dagli occhi di Barbla e Peter Fraefel, artisti svizzeri di fama internazionale. Al Pan di Napoli, dal 3 settembre all’11 ottobre 2015 sarà allestita la mostra “Miti e Riti Campani nell’arte di Barbla e Peter Fraefel”. Un'esposizione adatta ad un pubblico eterogeneo e molto vasto, in cui ognuno - bambini, genitori, letterati, monache, banchieri - può trovare un elemento al quale appassionarsi. Da circa venti anni i Fraefel trascorrono parte dell’anno a Campagna(Sa) e la loro attività dalla fine degli anni Novanta è ininterrotta; il legame con il territorio campano e la continua ricerca e indagine della realtà popolare di Napoli, e della Campania è diventato il fondamento della loro arte. I due artisti mostrano una profonda conoscenza del territorio campano ed un amore viscerale per Napoli: «A Napoli c’è vita; vita in tutte le declinazioni - ma vita (non noia, non forma senza ingredienti, non solo bella facciata). Anche il degrado è vita - vita visibilmente vissuta - piena di contraddittorie tracce vitali». La magia dell'acqua, la Madonna, la tombola, i Santi, gli ex - voto, le anime del Purgatorio, le montagne sante sono solo alcune delle opere che prendono ispirazione dalla tradizione e dalla cultura napoletana e campana. Già nel 2006 al Mida due di Pertosa i due artisti dedicarono un'esposizione al gioco della tombola, al cui immaginario sono molto legati: «Una serata di Capodanno i nostri primi amici napoletani ci fecero conoscere la tombola ... e nacque l’idea della tombola “gigante”. Lavorando sui quadri abbiamo scoperto che l’immaginario napoletano è ricchissimo e pieno di (doppio) senso. Non solo rappresenta tutte le sfaccettature della vita e della tradizione napoletana ma veicola anche tante idee metafisiche e anche per tanti la speranza di vincere al gioco grazie alla smorfia. Ci sembra strano che sia così sottovalutato questo tesoro di saggezza, esperienza e fede popolare. C’è tutto: il bello e il brutto, la chiesa e il sesso, la vita e la morte.» Un'occasione per riscoprire il nostro mondo rituale attraverso gli occhi di artisti stranieri, per aprirsi alla "contaminazione della conoscenza",  come raccomandano i due artisti: «Vogliamo essere vivi, vogliamo far vedere che arte può significare vivere anche oggi, vogliamo divertirci vivendo, vogliamo fare delle opere per tutti, che possono essere apprezzate anche dai  connaisseurs e snobs” ugualmente...e pare che funzioni!».

“Miti e Riti Campani nell’arte di Barbla e Peter Fraefel” Palazzo delle Arti, Napoli  Ingresso gratuito
Inaugurazione 3 settembre 2015 ore 18,00
Orario mostra 4 settembre - 11 ottobre 2015:
lunedì, mercoledì, giovedì, venerdì e sabato dalle ore 9.30 alle ore 19.30,
domenica dalle ore 9.30 alle ore 14.30,
martedì chiuso.

© Riproduzione riservata